PatrocinioRegione

editoriale-butera

 

Non eravamo che un pugno di ragazzi che inseguivamo un sogno. Portare un evento dedicato al betta al sud, ma non in quanto sud quindi per mero campanilismo, no, ma semplicemente per abbattere quel limite fatto di chilometri, di difficoltà economiche, di mancanza di infrastrutture e risorse che ci separavano anni luce dai grandi eventi del resto d’Europa e del mondo. Perché, ciò che poteva sembrare semplice ad un ragazzo che abitava sotto le alpi, che vede l’Europa ad un tiro di schioppo, facile da raggiungere. Per molti del sud era un miraggio il sogno di un’avventura di mezza estate.

 

Da questa idea è nato il progetto dell’associazione che oggi orgogliosi rappresentiamo, AMBI. Nata in un piccolo paese del sud , nascosto tra il sole e il mare ha fatto tanta strada essendo oggi conosciuta e diffusa in tutta Italia grazie ai soci e seguaci sparsi per tutto il territorio.

 

Il sogno, si, un evento dedicato al betta, un evento che si è lentamente materializzato quando 2 anni fa vide la luce il primo betta show AMBI, svoltosi nell’edizione 2011 di Napoli Aquatica 2011. Un esposizione di ben 200 betta di ogni varietà.

 

Lì sono state gettate le basi per Il primo Campionato Internazionale dedicato al Betta show di AMBI.

 

È stata una programmazione lunga che ha conosciuto non poche difficoltà, in alcuni momenti abbiamo temuto di non farcela. Ad incominciare dal reperimento dei fondi. Un campionato Internazionale di un certo livello, ci siamo subito resi conto, richiedeva soldi, soldi che una piccola associazione del sud non aveva, la crisi intanto incalzava sul paese, molte le aziende affascinate dal progetto, ma altrettante quelle che loro malgrado hanno dovuto declinare l’invito.

 

Fin quando finalmente SERA ITALIA, non ha deciso di credere nel nostro progetto, e sostenerlo anche se solo in parte. Questo ci ha dato la forza di andare avanti nella programmazione di questo evento. Ancora mancavano tanti soldi, arrivavano le prime difficoltà nel reperire giudici che potessero presiedere l’evento.

 

Anche qui, finalmente, quando oramai mancava meno di un anno all’evento arriva il si di Joty Atmadjaja Indonesiano un giudice IBC tra i più importanti ed esperti dell’Asia, questa è una piccola svolta, subito dopo arriva il si di Hiroki Ishizu un giudice Giapponese.

 

Il campionato assume sempre più connotazioni internazionali, appena si sparge la voce che questi giudici saranno a Napoli, piovono richieste di partecipazione dall’asia, i complimenti da parte di molti associati IBC sparse per l’Europa.

 

Qui nasce un nuovo problema, come far arrivare tutti questi pesci in Italia. Le leggi sull’importazione sono severissime, richiedono un iter burocratico non indifferente. Servono idee servono soldi e serve aiuto.

 

Intanto arrivano altri soldi, Devid Spagni proprietario dell’e-commerce TERRAQUARIO, spinto dalla pura passione per l’acquariofilia e per il betta sposa la nostra causa e diviene il nostro secondo sponsor.

 

Ancora mancano fondi ma questo aiuto ci permette di continuare a progettare. Arrivano anche suggerimenti su come procedere per le importazioni. Si inizia a lavorare per le importazioni, Thailandia, Indonesia, Giappone, Argentina. Intanto l’evento si avvicina, il lavoro è tanto. A poche settimane dall’evento l’ambasciata Indonesiana non la smette di chiedere documenti, ma si lavora a ritmo serrato per portare Joty in Italia, per le importazioni arrivano i primi fallimenti, ma anche i primi successi. Salta definitivamente l’arrivo dall’argentina, ma arriva a destinazione la Thailandia col suo carico di partecipanti. Intanto dall’indonesia non mancano i problemi, un carico previsto per il 15 settembre viene slittato al 01 Ottobre, così non va si cercano soluzioni che finalmente arrivano.

 

Il 24 settembre sbarcano a Fiumicino i betta inviati dall’Indonesia. La ciliegina sulla torta arriva il giorno dell’invasco. Una dura giornata di lavoro, iniziata all’alba del 26 Settembre, oramai mancano poche ore all’inizio dell’evento, si lavora in maniera frenetica per montare le strutture in alluminio che ospiteranno i partecipanti, alle 14,30 tutto e pronto le vasche sono piene di acqua l’impianto di riscaldamento sperimentato per la prima volta per il campionato funziona a meraviglia.

 

Le vasche sono calde ( 26° ) pronte ad accogliere i betta. Inizia l’invasco, nel frattempo lo stand e pieno di soci che aiutano per la preparazione di tutto l’evento, tutto deve essere perfetto, Tutto lo è. Prima che termini l’invasco arrivano direttamente allo stand i pesci provenienti da allevatori Italiani, ma anche diversi giapponesi arrivano a Napoli per seguire in diretta il campionato e invascano i loro pesci, anche l’inghilterra è presente direttamente sul posto. Si parte all’alba del 27 Settembre si aprono i cancelli, tutto è pronto lo staff AMBI è schierato, pronto alla battaglia, i giudici arrivano presto iniziano le operazioni di giudizio. Ovviamente Indonesiani e Thailandesi vincono a man basse accaparrandosi molti dei premi in palio. Ma anche i giapponesi si difendo con ottimi piazzamenti. L’Italia raccoglie anche i suoi frutti facendo un piazzamento di eccellenza aggiudicandosi l’RBOS secondo assoluto della manifestazione con l’allevatore Butera Massimo conosciuto come Bettaportal.

 

Lo stand nei 2 giorni successivi è preso letteralmente d’assalto, sono pochissimi i momenti di pausa, domenica sera siamo tutti stremati, stremati ma felici per il grande traguardo raggiunto.

 

Alla fine avremo la ragguardevole cifra di 183 pesci iscritti al campionato da 5 Nazioni ( Tailandia, Indonesia, Giappone, Inghilterra, Italia ). Oltre ad un esposizione di circa 40 betta fuori concorso, tra cui una coppia di betta koy e 50 coppie di betta wild, tra cui il recentissimo Betta new red, probabilmente per la prima volta introdotto in Italia. Per un totale complessivo di 273 pesci.

 

Come AMBI desideriamo ringraziare tutto lo staff dei soci presenti : Elvira, Massimo , Tonino, Roberto, Danilo, Susanna, Maurizio e Marina. Ma anche Davide che ci ha raggiunti per un solo giorno. E Giuseppe che ha lavorato dietro le quinte. Un grazie come sempre a Christian Pedone, che ha diretto un orchestra fantastica ad un nuovo grande successo, sempre più Internazionale.
 

Noi di AMBI siamo felici per il successo raggiunto, ma siamo già proiettati al 2015 dove abbiamo grandi progetti per un evento ancora più grande più bello più ricco e vincente.
 

Il sogno continua, vi invitiamo sin da ora perché noi ci saremo.

testata-story

testata-fieraexpo

NaQ2015 Fiera
NaQ2013 Fiera
NaQ2011 Fiera
NaQ2010 Fiera

categoria-discus

NaQ2015 Discus
NaQ2013 Discus
NaQ2011 Discus
NaQ2010 Discus

categoria-discus-world-cup

  • Discus World Cup
  • categoria-aquascaping

    NaQ2015 Aquascaping
    NaQ2013 Aquascaping
    NaQ2011 Aquascaping

    categoria-betta

  • NaQ2015 - Betta
  • NaQ2013 Betta
    NaQ2011 Betta

    categoria-caridina

    NaQ2013 Caridina
    NaQ2011 Caridina

    categoria-altri-eventi

  • Allenati alla Bellezza 2014
  • Allenati alla Bellezza 2013
  • Erpisa 2014 - Fiera dei rettili e degli anfibi
  • Erpisa 2012 Fiera dei rettili e anfibi
  • 1° Gala in Campania - KickBoxing PRO
  • bleher book

    zooExplora

    NAPOLI AQUATICA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI. I MARCHI PRESENTATI SONO REGISTRATI DAI RISPETTIVI PRODUTTORI.
    NAPOLI AQUATICA ORGANIZZAZIONE EVENTI - VIA MOLLUSCO, 14 - 80078 POZZUOLI - NAPOLI - ITALY - P.IVA: 07079650631

    VitRuo - Web Agency